FATHER E SON, di Cat Stevens

Storico brano di Cat Stevens, songwriter inglese che dopo una serie di album di successo con un folk-rock caratterizzato da toni tenui e sognanti, per decenni si è ritirato dalle scene in seguito a una crisi spirituale che gli ha fatto abbracciare la religione islamica, cambiare vita e nome (Yusuf Islam). Solo a metà anni ’90 avviene il suo ritorno alla musica, con altri album fino alla recente splendida e intensa esibizione al Festival di Sanremo 2014 che ha fatto sì che questa canzone, originariamente contenuta nell’album “Tea for tillerman” del 1970, diventasse di nuovo numero 1 nella classifica dei brani più scaricati da Itunes. (postiamo una versione live del ’71, ma saltate il primo minuto, che è di mera accordatura). (MEDIA STELLETTE 3 su 5)

Questa canzone non è proprio il mio genere, troppo lenta, ”da vecchi”.

Le uniche cose che mi fanno impazzire sono la voce del padre, con il suono della chitarra sotto, e il significato. Parla di un padre che cerca di costringere suo figlio a crescere, ma lui non vuole. Cerca di fargli capire che crescere non è una cosa brutta, che il futuro non sarà come se lo aspetta. Il figlio si aspetta di vivere come vuole lui, non di seguire le tracce del padre, vuole vivere una vita SUA, vuole seguire i suoi sogni. Ma il padre gli dice proprio che non c’è bisogno, che dovrebbe seguire le sue tracce, gli dice che dovrebbe fare la ‘solita vita di tutti’, e infatti nel testo si sente il padre che gli dice: ”Guardami, sono vecchio ma sono felice.” A parer mio è una canzone fantastica perché dopo un certo periodo della nostra vita, ognuno di noi è obbligato a fare questo tipo di scelte, per il futuro e quindi è una canzone che ha dei tratti realistici. Veramente bella. (Giudizio personale: 4,5 stellette su 5) 

FRANCESCA MANZI, 3D

Conoscevo già questa canzone e anche l’autore, quindi è stato più facile comprenderne il significato e ciò che il cantante vuole trasmettere. Questo brano ha come argomento il dialogo tra  il padre e il figlio. Di questo brano mi è piaciuta molto la base con il suo ritmo, poi il ritornello, il primo e gli ultimi versi ed infine anche l’arrangiamento. (Giudizio personale: 4 stellette su 5) 

ANNA BRUNELLI, 3D

Father and son è di Cat Steven , è stata scritta nel 1970 .
Secondo me questa canzone parla di un padre che parla al figlio.
Io credo che siano belli sia la voce di Cat Stevens, che la base e il testo.
Se potessi fare una domanda chiederei: “Perché non ci sono due voci?”. (Giudizio personale: 5 stellette su 5) 

CAMILLA CIOLFI, 1D

THE BOXER di Simon & Garfunkel

Canzone meravigliosa (il testo è di una bellezza rara, per tacer del resto) di Simon e Garfunkel, celeberrimo duo americano della seconda metà degli anni ’60, tratta dal loro ultimo album, “Bridge over troubled water” del 1970. Nel video che postiamo, tratto da un concerto di reunion del 1980, si vede chiaramente (a 12″) che Art Garfunkel, all’inizio, sbaglia il tempo di entrata di un verso, con Paul Simon che lo guarda con sguardo stupito. (MEDIA STELLETTE: 3,1 su 5)

Io amo questo pezzo maggiormente quando si sente in sottofondo un busso che sembra come quando si tirano dei cazzotti o delle botte ad un sacco da boxe. Questa canzone mi piace moltissimo perché ha una base felice anche se parla di un ragazzo che cerca lavoro. Il mio pezzo preferito è quando dice: ”Chiedendo solo la paga di un lavoratore io arrivai cercando una occupazione ma non ebbi alcuna offerta” o, detto in inglese:”Asking only  workman ’s wages I come looking for a job but I get no offers” perché rispecchia la situazione odierna dei giovani lavoratori. (Giudizio personale: 4 stellette su 5)    

ANNA BRUNELLI, 3D

 

Questa canzone mi piace molto. Il mio pezzo preferito è quando fa “la la lai”.

MARIANNA CALDORO, 3D

CAPOLINEA di Rancore e DjMike (con intervista)

Rancore è un fenomeno, è un rapper assolutamente straordinario per l’impatto fisico delle sue esibizioni live e per l’impatto mentale dei suoi testi, densi e penetranti come pochi. Se poi a un fenomeno ne affianchi un altro, come il nostro DJMike, capace di costruire trame sonore pazzesche, il risultato è conseguente. Ho chiesto ai miei ragazzi di ascoltare e commentare “Capolinea” (dall’album “Silenzio”, del 2012), un brano labirintico e cinematografico. A qualcuno di essi è tanto piaciuto che ci siamo fatti prendere dalla voglia di parlarne con lo stesso autore e così ne è venuta fuori una lunga e succosa intervista, andata in onda in una trasmissione di Radio Orvieto Web, della quale a fine post proponiamo il link per l’ascolto e per il download. Grazie di gran cuore a Rancore per la sua intelligenza, la sua enorme gentilezza e la sua preziosa disponibilità. (MEDIA STELLETTE: 2,9 su 5)

E’ una di quelle canzoni che mi ascolterei per ore e ore. All’inizio è stato un po’ complicato comprendere il vero senso del testo, ma è stato proprio quello che mi ha spinto a riascoltarla e riascoltarla finché non sono riuscita a capire! Per non parlare del ritmo… Penso che solo dopo la seconda volta che l’ho ascoltata, ho imparato a memoria il ritornello. Mi piace moltissimo anche se un po’ complicata… (Giudizio personale: 2,5 stellette su 5) 

FRANCESCA MANZI, 3D

 

Amando la musica rap ho scelto questa canzone. II mio verso preferito è “Claudia ama i regali e i fiocchi ma non li riceve/ quindi questo Natale scioglie i fiocchi di neve”, secondo me vorrebbe dire che vuole un compagno che gli faccia dei regali, ma, siccome non lo ha, è triste, ma anche piena d’ amore da dare.

Il ritornello (gira a raffica finche la città si traffica) non mi piace. (Giudizio personale: 5 stellette su 5) 

MARZIA BARBINI, 1D

 

Questa canzone parla di un uomo che è sull’autobus e vede la gente fuori solo per pochi secondi, che può solo immaginare la vita di ogni persona, e su ognuna di essa fa una specie di descrizione su quello che possono provare o su quello  che vivono.Non mi piace perché è rap: è fatta bene, e lo apprezzo, però non la ascolterei. (Giudizio personale: 2 stellette su 5) 

ALESSANDRA TALAMONI, 3D

L’INTERVISTA A RANCORE (da 27’35” a 1h18’00)

Il rapper Rancore. Dietro a lui, DJMike

Il rapper Rancore. Dietro a lui, DJMike

SCARICA: http://www.mediafire.com/listen/pc30836j0app030/STAG.7,_p11_con_intervista_a_RANCORE.mp3

PENNY LANE dei Beatles

“Penny Lane” è un classico degli immensi Beatles, lato b di “Strawberry fields forever”, a formare un ideale coppia di canzoni che affondano nell’adolescenza di Paul e John. (MEDIA STELLETTE 4,6 su 5)

“Penny Lane” è dei Beatles , ed è stata scritta nel 1967 . Secondo me questa canzone racconta di chi sta a Penny Lane . Io credo che sia bello sia il testo, sia la voce del cantante sia, infine, la base musicale. La parte che mi piace di più è il ritornello. Se potessi fare una domanda chiederei :”Perché Penny Lane ?” . (Giudizio personale: 5 stellette su 5) 

CAMILLA CIOLFI, 1D

 

Questa canzone mi è piaciuta tantissimo! Parla di una via, un po’ strana, dove ci sono delle persone simpaticissime e buffe. La canzone trasmette sia allegria che dolcezza, il tono dei Beatles è simpatico e c’è una nota  di tenerezza nella voce… anche se sono una grande fan dei Beatles giuro che non conoscevo “Penny lane”… e me ne pento! (Giudizio personale: 5 stellette su 5) 

ISABELLA NICOLE OLIMPIERI

A me piace perché ha un tocco giovanile e anche perché io conoscevo qualche canzone dei Beatles, ma quando ho ascoltato questa canzone avevo capito subito che c’era qualcosa di speciale. A me piace molto il ritornello, ma soprattutto le loro voci. (Giudizio personale: 5 stellette su 5) 

ANGELICA MUCCIFUORI, 1D

ORIENTE di Niccolò Fabi

“Oriente” è una canzone di Niccolò Fabi compresa nel suo album “Novo mesto” del 2006. E’ la prima canzone che ho proposto agli alunni, facendo anche vedere il relativo video. Ero teso, ma lo nascondevo bene: se fosse andato male l’inizio tutto il laboratorio sarebbe crollato (almeno così credevo). E’ andata bene. (MEDIA STELLETTE: 2,8 su 5)

Oriente è un brano che mi piace molto perchè ha un bel ritmo . Mi piace anche il sottofondo del battito delle mani e il suono della chitarra. La parte che preferisco è il ritornello. (Giudizio personale: 3 stellette su 5) 

LUCREZIA PERNARELLA, 1D

Questa canzone mi piace molto perché la voce di Niccolò Fabi ha tanta emozione e questo mi calma. Mi piace anche il significato del testo e il ritmo, anche se non è il genere di musica che ascolto spesso. (Giudizio personale: 3 stellette su 5) 

PALOMA MARTINEZ-BRENNER, 1D

Io non conoscevo questo pezzo, né il cantante, ma subito dopo averla ascoltata mi è entrata nella mente, anche se non ne ho capito molto il significato. Questo brano mi è piaciuto molto ma in particolare il ritornello,  e la base è molto, ma molto bella quando il cantante urla:”ORIENTE!!!!!!!”. Comunque vorrei chiedere al cantante il significato delle parole e perché ha scritto questa canzone. (Giudizio personale: 5 stellette su 5) 

ANNA BRUNELLI, 1D

BENVENUTI!

Questo blog nasce da un Laboratorio Scolastico della Scuola Media “Luca Signorelli” di Orvieto (classi 1D e 3D a Tempo Prolungato). Nel Laboratorio “Dentro le canzoni”, i ragazzi e le ragazze erano invitati ad ascoltare alcune canzoni con grande attenzione, due volte in cuffia (la prima senza testo, la seconda con le parole sotto gli occhi), per poi scambiarsi opininioni e pareri, sia sull’aspetto musicale, sia su quello interpretativo e testuale. Alle proposte del professore sono poi seguite alcuni suggerimenti musicali degli stessi alunni. Alla fine del Laboratorio, durato un trimestre, abbiamo ascoltato e analizzato 24 canzoni. In questo blog leggerete le recensioni che gli allievi hanno scritto a fine corso, scegliendo tra le canzoni che più li hanno colpiti. In due casi è stato possibile effettuare interviste agli stessi cantanti: in tal caso troverete il link per ascoltare la registrazione. Le recensioni sono state scritte dagli allievi e allieve: CAMILLA CIOLFI, SOFIA CUSTODI, ISABELLA NICOLE OLIMPIERI, MARZIA BARBINI, ANGELICA MUCCIFUORI, LETIZIA MARANGONI, LUCREZIA PERNARELLA, PALOMA MARTINEZ BRENNER, MARIANNA CALDORO, ALESSANDRA TALAMONI, ANNA BRUNELLI, FRANCESCA MANZI ed ELIA PORTARENA.

Ogni settimana, più o meno, inseriremo 5 nuove canzoni con le relative recensioni.

Buon viaggio “dentrolecanzoni”!

prof. Andrea Caponeri